3 Ottobre 2018

BARDH JAKOVA

BARDH JAKOVA

Bardh Jakova è nato a Scutari (Albania), presso una famiglia di musicisti: lo zio Prenke Jakova, a cui è stato conferito dal Presidente della Repubblica il premio “Onore della Patria”,  è stato compositore della prima opera nazionale Albanese “Mrika” e dell’opera “Skenderbeu”. Il padre Çesk Jakova è stato contrabbassista nella Filarmonica di Scutari e il fratello Alekander è attualmente docente di pianoforte presso il Liceo Nazionale di Scutari.

Diplomato in Fisarmonica prima presso il Liceo Nazionale “P. Jakova” a Scutari e in seguito presso il Conservatorio “Gioacchino Rossini” di Pesaro con il M° Sergio Scappini, ha intrapreso per cinque anni lo studio del pianoforte con il M. M. Tarsetti e lo studio di composizione con il  M° T. Harapi.

All’età di otto anni ha iniziato la sua carriera di fisarmonicista nel gruppo “Tring Zilja” a Scutari.

Nel 1999 ha suonato al concerto in onore di Marco Pantani a Cesenatico, vincitore del Tour de France.

Nel corso degli anni ha maturato un’esperienza artistica che spazia tra diversi generi musicali: la musica anni ’70-80 (ha collaborato ad esempio con Dino, Junior Magli ,i “Barcelona”, Cisco dei Modena City Ramblers e con tanti altri musicisti e cantanti), la musica colta dell’est Europa con il trio “I Njejti Det” e la musica tradizionale balcanica con il trio “Gjamadani” e altri ensemble.

Ha tenuto concerti in qualità di solista e con diverse formazioni in Austria, Slovenia, Lussemburgo, Germania, Irlanda, Svizzera, Kosovo, Albania e ha suonato inoltre per la radio e la tv albanese R.T.SH, Radio Tv Portoghese, Z.D.F tedesca, RAI, Mediaset e per alcuni canali regionali italiani.

Ha ricevuto il premio “Madre Teresa 2010” come riconoscimento per la musica albanese nel mondo, presso il Comune di Ravenna dal sindaco di Scutari.

Dal 2007 al 2014 ha diretto il laboratorio di musica balcanica costituitosi all’interno del Centro interculturale del Comune di Cervia.

Dal 2007 è direttore artistico della “Spartiti per Scutari Orkestra”, nata in collaborazione con l’Ass. Casa del Cuculo di Meldola (FC), un progetto che vanta diverse partecipazioni in tutta Italia e all’estero, tra cui Teatro d’Opera e Balletto di Tirana (2010) e presso il Teatro Dante Alighieri di Ravenna; nel 2013 è stato inciso il primo cd “Qui è sempre primavera”. 

Ha insegnato come docente di fisarmonica presso il Liceo Nazionale “P. Jakova” a Scutari dopo aver vinto il Concorso Statale, presso l’ “Accademia Naz. delle Belle Arti di Tirana”, il Centro Musicale “Ca’ Vaina” di Imola, la Scuola Musicale Comunale “C. Roveroni” di S. Sofia, presso la Banda Filarmonica Comunale “F. Musi” di Ferrara e infine presso la scuola “Colori in musica” di Predappio. Attualmente insegna presso la Scuola di Musica Popolare di Forlimpopoli e la Scuola comunale “Vassura Baroncini”.

Dal 2014 è attivo all’interno del progetto IPSIA ACLI FC “La musica, un ponte tra i popoli” in qualità di docente per le master class di fisarmonica e di direttore del laboratorio di musica balcanica.