15 Ottobre 2019

FRANçOISE ATLAN

FRANçOISE ATLAN

Ospite dei più grandi festival e teatri internazionali come il Carnegie Hall a New York, Il festival Internazionale di Città del Messico, il Teatro LaMonnaie di Bruxelles, Il Festival mondiale di Musica Sacra di Fes, l’Arsenal di Metz, la SallePleyel di Parigi, il Festival d’arte lirica di Aix, la cantante Françoise Atlan ha registrato diversi dischi premiati dalla critica (Diapason d’Oro, Choc du Monde de la Musique, FFFF Telerama, Gran Premio dell’Accademia Charles Cros, ecc..)
Artista dalla doppia cultura, è unica nel suo genere per l’espressione vocale, lo stile e la tecnica. Le sue radici ebraiche e berbere l’hanno portata con naturalezza ad appassionarsi al patrimonio vocale mediterraneo, in particolare alle tradizioni giudaico-spagnole e giudaico-arabe, pur continuando la sua carriera di cantante lirica.

Laureata in Musicologia all’università di Aix-en-Provence, MedagliaVermeil in pianoforte (classe di Monique Oberdoerfer) e Medaglia d’oro in Musica da camera, viene incoraggiata a cantare dal compositore Maurice Ohana, dopo averla scelta per interpretare le sue Cantigas.
Prima Soprano all’interno dell’Ensemble Musicatreize diretto da Roland Hayrabedian, diventa allieva di Andrea Guiot al Conservatorio di Parigi.
Nel 1998 è stata insignita del Premio Villa MedicisHors LesMurs per la raccolta
della tradizione musicale e poetica della città di Fez in Marocco, nonché del Premio Fondazione Caisse d’Epargne come “Miglior Artista di Musica del Mondo 2007”.

Svolge regolarmente masterclass di canto a Ginevra, Montreal, Aix-en-Provence, Bruxelles e Basilea.
Parallelamente alla sua carriera di cantante internazionale, è Direttrice Artistica del Festival des Andalousies Atlantiques di Essaouira (Marocco) dal 2007 al 2015 e del Festival des Musiques du Monde di Gibilterra.

Il Festival des Andalousies Atlantiques ha peraltro ispirato, nell’estate 2015, il Festival D’Art
Lyrique di Aix En Provence, poiché è lì che Françoise Atlan era stata invitata a cantare l’Esprit d’Essaouira”.

Nel 2013 crea la Compagnia Yemaya e l’Ensemble Vocal Femminile Bilbilikas: gruppo amatoriale per cui riscrive, tra gli altri, il repertorio giudaico-spagnolo e arabo-andaluso per 4 voci.

Il suo nuovo album “Aman Sefarad” con l’Ensemble GrecEnchordais, esce nel gennaio 2015 e vince il premio “Coup de Cœur” dell’Academie Charles Cros 2015.
Sempre nel 2015 si esibisce, tra gli altri, con l’Orchestra Sinfonicadi Montreal sotto la guida del Maestro Kent Nagano, nell’ambito della stagione “l’Orient Immaginare”, accanto al compositore Philipp Glass.
Il canale radiofonico France Musique le ha dedicato un ritratto di un’ora nel programma Couleurs du Monde, in occasione dei suoi 20 anni di carriera.
Nel 2105, il Ministero della Cultura le affida la creazione di un’opera intorno alla tradizione vocale delle donne del Mediterraneo: nasce così “Zelliges” per voce, oud, pianoforte e percussioni. All’interno, le poesie mescolano l’ebraico, l’arabo e il castigliano, lingue predilette di Françoise
Atlan.
Lo spettacolo è creato nel 2013 durante il festival Joutes musicales di Correns (Var) e nel dicembre 2015 Françoise Atlan ne riprende alcuni brani in un concerto solista (pianoforte e voce) alla Cité de la Musique.
Nel 2016 Françoise Atlan dirigerà, tra gli altri, il progetto corale e accademico “Convivencia”, con più di 100 studenti.

Di seguito una parte della discografia di FrançoiseAtlan:

  • “Romances Sefarades ” prodotto da Buda Musique (FFFF Telerama)
  • Noches ” prodotto da Buda Musique (Choc du Monde de La Musique)
  • «Entre la rose et le jasmin» (Diapason d’Oro)
  • « Cantigas de Santa Maria» con Joel Cohen e L’ensemble Gilles Binchois (Erato et Naive)
  • “Nawah” con il cantante palestinese Moneim Oudwan
  • “Noches ” prodotto da Buda Musique (Choc du Monde de La Musique)
  • “Andalussiyat” prodotto da Universal (Premiodell’Accademia Charles Cros)
  • “Terres Turquoise” con Constantinople prodotto da Atma (Diapason d ‘Oro)
  • « Ay Amor !!» con Constantinople
  • «Amant Sefarad» con l’Ensemble En Chordais di Salonicco