4 Ottobre 2018

JABEL KANUTEH

JABEL KANUTEH

Nato in Gambia nel 1996 e richiedente asilo ospite di un centro accoglienza a Pesaro. Come suo padre e suo nonno lui è un Griot: ovvero “colui che ha il dono della parola” e suona la Kora un arpa a 21 corde tipica del suo Paese natale.

Per secoli i re degli antichi imperi africani hanno consegnato la loro storia ai poeti Griot, perché potessero raccontarla cantando fra fiere e villaggi. Jabel è in italia dal 2015 dopo dieci giorni di cammino nel deserto e tre giorni di mare, passando per il Mali, Burkina, Niger e la Libia. 

Suona la musica tradizionale del west Africa e dei suoi pezzi originali che parlano appunto delle peripezie attraversate durante il suo lungo viaggio.

Ha partecipato, tra le altre cose, al Fano Jazz Festival , al Festival internazionale “isole che parlano”, al festival “tradire le radici nella musica 2018” promosso dell’Accademia Chigia di Siena e al festival “Paesaggi Sonori” in Abruzzo.